Glossario dei termini usati su questo sito

There are 132 entries in this glossary.
0-9 All A B C D E F I L M N O P R S T U V W
Term Definition
CAF

I Centri di Assistenza Fiscale (o abbrv. CAF), in Italia, sono organizzazioni istituite dalla legge 30 dicembre 1991, n. 413, ai quali i datori di lavoro ed i lavoratori si rivolgono per ottenere assistenza fiscale, generalmente per la dichiarazione dei redditi.

CAPIENZA

Possibilità di sfruttare una detrazione d'imposta. Nell'ambito delle imposte sui redditi, infatti, una detrazione può abbattere l'imposta dovuta nei limiti di quest'ultima (ad esempio, se l'imposta lorda è pari a 1.000, le detrazioni potranno essere sfruttate nel limite di 1.000).

CARTELLE DI PAGAMENTO

Avvisi predisposti dagli agenti della riscossione e notificati al contribuente, contenenti l’invito a pagare entro sessanta giorni le somme iscritte a ruolo. Dal 1° ottobre 2011, al mancato pagamento di somme richieste con avvisi di accertamento non segue più la cartella di pagamento (cd “accertamento esecutivo”).

CASSETTO FISCALE

Servizio telematico dell'agenzia delle Entrate che dà ai contribuenti la possibilità di consultare, in tutta sicurezza, le proprie informazioni fiscali (dichiarazioni presentate, rimborsi di imposte dirette e indirette, versamenti effettuati tramite i modelli F24 e F23, atti del registro che li riguardano eccetera).

CATEGORIA CATASTALE

Tipologia con cui sono classificati gli immobili. Le Categorie catastali sono cinque: A (abitazioni), B (edifici a uso collettivo, come caserme o scuole), C (commerciali, come box, negozi, tettoie), D (immobili industriali), E (immobili speciali). In ogni categoria ci sono più sottocategorie.

CCNL

Il contratto collettivo nazionale di lavoro (abbreviato CCNL) è, nel diritto pubblico italiano, un tipo di contratto stipulato a livello nazionale con cui le organizzazioni rappresentative dei lavoratori (sindacato) e le associazioni dei datori di lavoro (o un singolo datore) predeterminano congiuntamente la disciplina dei rapporti individuali di lavoro (cosiddetta parte normativa) e alcuni aspetti dei loro rapporti reciproci (cosiddetta parte obbligatoria).

CEDOLARE SECCA

La Cedolare Secca è un'imposta sostitutiva che si applica sulle locazioni di immobili ad uso abitativo e relative pertinenze affittate congiuntamente.

CODICE FISCALE

Sequenza di caratteri che identifica ogni contribuente (persone fisiche, società, enti, ecc.) nei rapporti con l'amministrazione finanziaria e con gli altri enti e uffici pubblici. Per le persone fisiche viene determinato sulla base dei dati anagrafici, per le persone giuridiche corrisponde in genere con il numero di partita Iva. Il Codice Fiscale è attribuito d'ufficio all'anagrafe tributaria a tutti i cittadini. Nel caso non sia stato ancora attribuito, bisogna presentarsi all'ufficio locale dell'Agenzia delle Entrate con un documento di riconoscimento; per gli stranieri, occorrono passaporto o permesso di soggiorno, quando richiesto, per i neonati basta il certificato di nascita o la relativa autocertificazione del genitore. L'attribuzione del numero di codice fiscale può essere effettuata, oltre che dagli Uffici locali dell'Agenzia delle Entrate, anche dai Comuni (per i neonati, entro sessanta giorni dalla nascita) e dai consolati (per i residenti all'estero), se collegati al sistema informativo delle Entrate.

CODICE PIN

Codice identificativo personale, formato da dieci cifre, che consente di usufruire dei servizi telematici dell’agenzia delle Entrate erogati mediante il canale Fisconline.

CODICE TRIBUTO

Sequenza di numeri e lettere che identifica il tributo, da riportare sul modello di pagamento (F23 e F24).

COMPENSAZIONE

Modalità di estinzione del debito tributario consistente nella possibilità di compensare, mediante il modello F24, debiti e crediti con i diversi enti destinatari dei versamenti unificati. La compensazione può essere verticale (ad esempio, Irpef a debito compensata con Irpef a credito) e orizzontale (ad esempio, debito Iva compensato con credito Ires).

CONDONO FISCALE

Provvedimento legislativo con cui viene data ai contribuenti la possibilità di definire in via agevolata vertenze, effettive o potenziali, con il Fisco.

CONGUAGLIO

Determinazione definitiva delle imposte dovute in un dato anno, al fine di regolare le eventuali differenze a debito o a credito. Per quanto riguarda i redditi di lavoro dipendente, ad esempio, il datore di lavoro (sostituto d'imposta) è tenuto entro il mese di febbraio all'effettuazione del conguaglio fra le ritenute operate e le imposte dovute sui redditi di lavoro dipendente corrisposti nell'anno precedente.

CONTRIBUENTE

E' il soggetto che paga le imposte. L'imposta colpisce solo chi partecipa alla comunità nazionale. La partecipazione può essere data dal produrre un reddito all'interno dello Stato o detenere dei beni produttivi di reddito, dall'essere residenti nello Stato e dall'effettuazione di trasferimenti economici all'interno dello Stato. In Italia si colpisce, in linea di principio, anche il reddito prodotto all'estero.

CONTRIBUTI

Tributi pagati dal cittadino all'Ente pubblico per un servizio o prestazione individuale non espressamente richiesto, i cui benefici sono a favore dell'intera comunità.

CREDITO DI IMPOSTA

Agevolazione che riduce il debito d'imposta, come ad esempio il Credito d'imposta per nuove assunzioni.

CU

Il modello di "Certificazione Unica" (CU). Dal 2015 (in riferimento ai redditi erogati nel 2014) i sostituti d’imposta debbono utilizzare un solo modello per attestare sia i redditi di lavoro dipendente e assimilati, fino al 2014 riportati nel Cud, sia altri redditi (per esempio di lavoro autonomo e "redditi diversi"), ad oggi certificati in forma libera: il modello di "Certificazione Unica" (CU). Il modello va poi trasmesso all'Agenzia delle Entrate entro il 7 marzo, in via telematica (direttamente o tramite un intermediario abilitato).

CUD

Il certificato unico dipendente utilizzato fino nell'anno 2014 redditi 2013 (o abbrv. CUD), in Italia è stata una certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente, pensione e assimilati (per esempio, compensi percepiti da soci di cooperative di produzione e lavoro, remunerazioni dei sacerdoti, assegni periodici corrisposti al coniuge) che il datore di lavoro, o l’ente pensionistico, rilasciava ai propri dipendenti o pensionati per attestare le somme erogate e le relative ritenute effettuate e versate all'erario statale. È stato introdotto dall'art. 4 del D.P.R. 22 luglio 1998 n. 322, emanato ai sensi della legge 23 dicembre 1996, n. 662. Sostituito nell'anno 2015 redditi 2014 dal modello di "Certificazione Unica" (CU). Antecedentemente alla sua introduzione, i redditi venivano certificati con il modello 101 per i lavoratori dipendenti e con il modello 201 per i pensionati.

0-9 All A B C D E F I L M N O P R S T U V W
Glossary 2.8 uses technologies including PHP and SQL

Mod. 730

Assistenza per l'elaborazione del modello Glossary Link 730 e trasmissione all'Agenzia delle Entrate

Mod. Unico

Assistenza per l'elaborazione del modello UNICO e trasmissione all'Agenzia delle Entrate

Mod. ISEE

Assistenza per l'elaborazione del nuovo modello di dichiarazione Glossary Link ISEE

Mod. ICEF

Assistenza per l'elaborazione del modello Glossary Link ICEF

CU 2019

 
Servizio di stampa del mod. Glossary Link CU per i pensionati, disoccupati...