Giovedì, 03 Aprile 2014 12:09

COMPILAZIONE MOD. 730-2014!

COMPILAZIONE DEL MODELLO 730-2014!
730/2014
Sono aperti gli uffici per la compilazione ed elaborazione del modello 730-2014.
Come sempre riceviamo senza appuntamento con orario:
Lunedì-Giovedì: 8.30-12.30 / 14.00-18.00
Venerdì: su appuntamento.
 
Per tutti gli altri servizi fiscali, contattaci per un appuntamento!
Compilazione: UNICO-2014, Rilascio Modello Glossary Link CUD, Mod. Glossary Link ISEE, Mod. Glossary Link ICEF, Mod. Glossary Link RED .
Via Fratelli Perini, 181 38122 TRENTO
tel. 0461.231060 fax. 0461.269016

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in News

Presenta il modello Glossary Link RED ed evita la sospensione delle tue prestazioni assistenziali.

L'INPS in questi giorni sta sollecitando i titolari di pensione che non hanno inviato il modello RED con i dati relativi ai redditi 2015 (risultanti dalla campagna RED 2016) a rispettare le scadenze per i trattamenti, così da evitare la sospensione delle prestazioni previdenziali e assistenziali integrative legate al Glossary Link reddito. In caso di mancata comunicazione all'INPS entro il 28 marzo 2018 verrà resa operativa la sospensione nel corso del 2018.

Si ricorda che l'INPS non invia più la lettera con la richiesta di presentazione del modello RED, ma è il pensionato che deve verificare tramite Glossary Link CAF l'eventuale richiesta.

Ricordiamo che il RED è una dichiarazione, prevista dalla legge, che deve essere presentata dai pensionati che usufruiscono di alcune prestazioni il cui diritto e misura è collegato alla situazione reddituale del cittadino. Per garantire la correttezza delle prestazioni erogate viene effettuata una verifica annuale che, attraverso l'indicazione dei redditi posseduti, serve a determinare il diritto del pensionato ad usufruire di queste prestazioni e il loro importo.

Il RED si presenta gratuitamente attraverso il CAF, il quale non solo trasmette all'INPS i dati delle dichiarazioni rese dai pensionati, ma soprattutto aiuta questi ultimi nella compilazione dei modelli.

I documenti necessari per l'esatta compilazione del RED sono:
• il Glossary Link CUD rilasciato dal datore di lavoro se sono stati erogati arretrati di lavoro dipendente o trattamenti di fine rapporto (liquidazione, buonuscita);
• arretrati di lavoro dipendente o trattamenti di fine rapporto (liquidazione, buonuscita);
• la documentazione relativa a interessi bancari, postali, di BOT, CCT o altri titoli di Stato;
• la documentazione di eventuali redditi esenti (pensioni di invalidità civile, di guerra, redditi esteri, ecc.);
• la documentazione relativa ai redditi prodotti all'estero;
• la documentazione relativa a terreni e fabbricati.
La stessa documentazione deve essere presentata, in alcuni casi, per il coniuge e per gli altri familiari.

Il modello RED è gratuito fissa un appuntamento! Contattaci.

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in News
Giovedì, 12 Dicembre 2013 15:45

Novità Modello 730-2014

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato in data 15/01/2014 il nuovo modello 730 e relative istruzioni per la prossima campagna fiscale di primavera 2014 riguardante i redditi 2013.
 
Dall'analisi di quanto esposto si evidenziano le seguenti novità:
 
POSSIBILITÀ DI PRESENTARE IL MODELLO Glossary Link 730 ANCHE PER QUEI CONTRIBUENTI PRIVI DI SOSTITUO D'IMPOSTA CHE ABBIANO PERCEPITO REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE, DI PENSIONE E/O ALCUNI REDDITI DI LAVORO ASSIMILATI A QUELLO DI LAVORO DIPENDENTE. POSSIBILITÀ PREVISTA SIA PER CONGUAGLI RISULTANTI A DEBITO O A CREDITO.
 
Nel caso il 730 abbia un risultato a credito, lo stesso sarà erogato a cura dell'Agenzia delle Entrate, in caso di debito invece si effettuerà il relativo pagamento con il solito modello Glossary Link F24
 
Innalzate l'importo delle detrazioni teoriche utilizzate nel calcolo dell'effettiva Glossary Link detrazione sospettante per figli a carico. Per i figli minori di 3 anni passa da 900 a 1220 €, per i figli di età pari o superiore ai 3 anni passa da 800 a 950€, l'ulteriore detrazione aggiuntiva per figli disabili passa da 220 a 400€.

Proroga dell' Glossary Link aliquota agevolata del 50% di recupero sulle spese per le ristrutturazioni edilizie.

Proroga della detrazione per interventi di riqualificazione energetica e innalzamento della relativa aliquota al 65% per le spese sostenute dal 06/06/2013.

Introduzione della detrazione per interventi antisismici (per immobili situati in comuni ad alto rischio sismico) con aliquota al 65% per spese sostenute dal 04/08/2013 al 31/12/2013.

Introduzione di una nuova detrazione per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla A+ finalizzati all'arredamento di immobili che fruiscono della detrazione per la ristrutturazione. Recupero con aliquota del 50% con spesa massima agevolabile di 10.000€.
 
I rimborsi superiori ai 4000€ spettanti in presenza di detrazioni per carichi di famiglia e/o eccedenze d'imposta da precedenti dichiarazioni non saranno più erogati dai sostituti d'imposta ma direttamente dall'Agenzia delle Entrate previ preventivi controlli mirati.

L'eliminazione della detrazione fruita dal personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso.

L'aumento dell'aliquota dal 19 al 24% per le detrazione inerenti le Glossary Link erogazioni liberali in favore delle Glossary Link ONLUS e dei partiti politici.

La possibilità di utilizzare il credito risultante dal modello 730 per compensare non solo l'IMU ma anche altre imposte nel modello F24.

Per maggiori informazioni o per fissare un appuntamento, contattaci.

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in News
Martedì, 04 Febbraio 2014 09:15

Documentazione da presentare mod. 730

MODULISTICA IN AGGIORNAMENTO 

Scarica e stampa i documenti necessari per il modello 730/2017
Logo Scarica il documento in PDF
Per maggiori informazioni o per fissare un appuntamento, contattaci.

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in Approfondimento 730
Giovedì, 13 Novembre 2014 16:03

Nuovo Isee al via dal 1° gennaio 2015

Il 7 novembre è stato firmato il decreto di approvazione del nuovo modello di dichiarazione necessario per ottenere l' Glossary Link ISEE, Indicatore della Situazione Economica Equivalente, insieme alle relative istruzioni per la compilazione. Il decreto sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 17 novembre al fine di rendere pienamente operativa la riforma dell'ISEE a partire dal 1° gennaio 2015. La normativa, infatti, prevede l'utilizzo delle nuove regole a partire dai trenta giorni successivi all'entrata in vigore del decreto (cioè, complessivamente, il 45° giorno dopo la pubblicazione).

La decisione di posticipare l'entrata in vigore delle nuove regole all'inizio del 2015 era stata presa per venire incontro alle richieste degli enti erogatori, in particolare i Comuni, che con l'ultima tornata di elezioni amministrative hanno visto rinnovarsi oltre metà delle giunte. In questo modo si è dato il tempo di aggiornare le regole vigenti per l'erogazione delle prestazioni sociali, quando opportuno, ai cambiamenti operati con la riforma.

Le principali novità del nuovo modello di dichiarazione (DSU, dichiarazione sostitutiva unica) riguardano:

la possibilità di presentare una dichiarazione semplificata - il "modello MINI" - che riguarderà la gran parte delle situazioni ordinarie;

per le altre situazioni, una dichiarazione fatta a "moduli", ciascuno specifico di una particolare prestazione o condizione del beneficiario (es, richiesta di prestazioni socio-sanitarie con un nucleo ristretto per facilitare la persona con disabilità ovvero prestazioni universitarie quando lo studente non è nel nucleo familiare di origine, ecc.).

Si ricorda che con le nuove regole sarà possibile aggiornare la propria situazione economica quando si perde il lavoro (più in generale quando il Glossary Link reddito diminuisce di almeno il 25%) senza aspettare che il peggioramento delle condizioni venga prima registrato dalle dichiarazioni fiscali; si potrà in questi casi presentare una dichiarazione particolare per ottenere l'ISEE corrente".

Infine si ricorda che molte informazioni non saranno più richieste al cittadino in sede di dichiarazione (es. il reddito complessivo o altre informazioni già presenti negli archivi dell'INPS o dell'Agenzia delle entrate), ma direttamente recuperate negli archivi.

OTTENERE L'ATTESTAZIONE ISE/ISEE:

L’attestazione ISE/ISEE viene rilasciata GRATUITAMENTE dal Glossary Link CAF dopo aver provveduto a redigere, sulla base della documentazione esibita e di quanto dichiarato dal cittadino, la Dichiarazione Sostitutiva Unica (D.S.U.) che viene sottoscritta dall’interessato. 
Elaborati i dati esposti nella dichiarazione, il CAF rilascia l’attestazione, valida per tutti i componenti del nucleo familiare e che dovrà essere consegnata all’ente o amministrazione che concede il beneficio o la prestazione richiesta dal cittadino. 
Tutti i dati sono conservati nell'Archivio Nazionale ISE gestito dall'INPS e resi disponibili agli Enti ed Amministrazioni per eventuali controlli ed accertamenti che possono essere eseguiti tramite la Guardia di Finanza. 

Il modello ISEE è gratuito fissa un appuntamento! Contattaci.

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in News
Giovedì, 30 Maggio 2013 17:19

Modello 730-2013 arriva la proroga

Chi presenta il modello 730-2013 per dichiarare i redditi 2012, avrà tempo fino al prossimo 10 giugno 2013 se lo presenta ad un Glossary Link CAF o a un professionista.
 
Inoltre viene stabilito che:
• la consegna al Glossary Link contribuente del Mod. Glossary Link 730 e del Mod. 730-3 da parte del CAF/professionista slitta dal 17 giugno al 24 giugno;
• i termini per la trasmissione telematica all'Agenzia delle Entrate del Mod. 730 e del relativo risultato contabile (Mod. 730-4) da parte dei CAF e professionisti abilitati sono posticipati all'8 luglio 2013, anziché al 1° luglio 2013.
 
Lo ha ufficializzato il ministero dell'Economia in una nota. Il nuovo calendario è stato fissato da un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri firmato il 29 maggio 2013, in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.
 
Scarica e stampa i documenti necessari per il modello 730/2013!
Logo Scarica il documento in PDF

Per maggiori informazioni o per fissare un appuntamento, contattaci.

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in News

Presenta il modello Glossary Link RED ed evita la sospensione delle tue prestazioni assistenziali.

L'INPS sollecita i titolari di pensione che non hanno inviato il modello RED con i dati relativi ai redditi 2011 (risultanti dalla campagna RED 2012) a rispettare le scadenze per i trattamenti, così da evitare la sospensione delle prestazioni previdenziali e assistenziali integrative legate al Glossary Link reddito. In caso di mancata comunicazione all'INPS entro il 15 febbraio 2015 verrà resa operativa la sospensione nel corso del 2015.

Stesso discorso vale per i pensionati residenti all'estero, che non hanno provveduto all'invio dei dati reddituali 2012 (campagna REDEST 2013). Anche per questi ultimi verrà resa operativa la sospensione nel corso del 2015, se non perverrà nessun dato all'INPS entro il 28 febbraio 2015.

Le missive di sollecito sono partire a ottobre: chi non si mette in regola, seguendo le istruzioni indicate nel messaggio n. 7604 del 10 ottobre 2014, rischia di vedersi sospeso l'assegno.

Il modello RED è gratuito fissa un appuntamento! Contattaci.

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in News
Giovedì, 05 Aprile 2012 08:34

Avvisi e cartelle di pagamento

Siamo a disposizione per la verifica, definizione, rateizzazione e sgravio di avvisi e Glossary Link cartelle di pagamento inviate dalla Pubblica Amministrazione ( Glossary Link Agenzia delle Entrate, Glossary Link Equitalia, Glossary Link Inps, etc.) relative a:


Per maggiori informazioni: Contattaci.

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in Servizi CAF
Venerdì, 08 Febbraio 2013 14:23

Modello F23

Scheda informativa

Il modello Glossary Link F23 deve essere utilizzato per il versamento di imposte, tasse e sanzioni.

Quali tributi si possono pagare

In particolare, il modello va utilizzato per il pagamento di:

  • Glossary Link imposta di registro, ipotecaria e catastale (per esempio, compravendita d’immobili)
  • Glossary Link imposta sulle successioni e donazioni
  • sanzioni inflitte da autorità giudiziarie e amministrative (per esempio, diritti di cancelleria e segreteria giudiziaria, multe e contravvenzioni, ecc.)
  • tasse erariali e demaniali (per esempio, concessioni dei beni del demanio marittimo, militare, ecc.)

Come versare

Indipendentemente dal Glossary Link domicilio fiscale di chi versa o dall'ubicazione dell'ufficio finanziario o dell'Ente che lo richiede, il pagamento può essere eseguito presso:

Il versamento può essere effettuato in contanti o con i seguenti sistemi:

  • assegni bancari e circolari presso le banche
  • assegni bancari e circolari e/o vaglia cambiari presso gli agenti della riscossione
  • carta Pago Bancomat presso gli sportelli bancari e degli agenti della riscossione dotati di terminali elettronici idonei
  • assegni postali, assegni bancari su piazza, assegni circolari, vaglia postali, o carta Postamat e Postepay presso gli uffici postali.

Il modello normalmente deve essere compilato da chi effettua il pagamento in caso di autoliquidazione (cioè è il Glossary Link contribuente a calcolare l’importo dovuto), come ad esempio per la registrazione dei contratti di locazione.

Solo in alcuni casi il modello viene precompilato dall'ufficio (per esempio, in caso di Glossary Link accertamento) che richiede il pagamento e che viene inviato al contribuente insieme all'atto.

In questo caso, gli eventuali dati mancanti devono essere indicati dal contribuente sulla base delle informazioni contenute nell'atto.

In caso di errore...

Può succedere che, a causa di errori nella compilazione del modello, l'ufficio o l'ente non riesca ad abbinare correttamente il versamento al relativo atto o documento. Ciò può comportare delle richieste di pagamento relative a somme già versate. In questo caso, il contribuente può rivolgersi all’ufficio competente per richiedere uno sgravio (cancellazione del Glossary Link tributo) o il Glossary Link rimborso delle somme versate in più.

Gli errori più frequenti che si commettono compilando il modello di versamento F23 sono:

  • errata indicazione del “ Glossary Link codice tributo
  • errata indicazione del “codice ufficio”.

In caso di errore del “codice tributo” il contribuente deve inviare una comunicazione all'ufficio locale il cui codice è stato indicato nel modello. Se, invece, l'errore riguarda il “codice ufficio”, il contribuente deve inviare una comunicazione sia all' ufficio locale il cui codice è stato indicato erroneamente sul modello di versamento, sia a quello cui si riferisce correttamente il versamento.

Programma di compilazione

L'applicazione "F23" permette di compilare e stampare il modello F23 da presentare successivamente presso gli sportelli delle banche, di Poste Italiane S.p.A. oppure degli agenti della riscossione.

Il programma visualizza le singole sezioni del modello che si possono compilare avvalendosi dell'aiuto di istruzioni ed elenchi contenenti i dati da inserire nei vari campi. In qualunque momento si possono modificare i dati inseriti.

L'applicazione effettua alcuni controlli formali sui dati inseriti per valutarne la corrispondenza con le modalità di compilazione del modello F23 e indica al tempo stesso l'eventuale anomalia riscontrata.

Al termine della compilazione verrà visualizzata una pagina riepilogativa dei dati inseriti dalla quale è possibile stampare il modello.

Sito Glossary Link Agenzia delle Entrate https://f23online.agenziaentrate.gov.it/F23/sceltaTipoPag.do?metodo=init

(Fonte Agenzia delle Entrate http://www.agenziaentrate.gov.it)

Per maggiori informazioni: Contattaci.

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in Servizi CAF
Martedì, 10 Aprile 2012 13:16

Modello F24

SCHEDA INFORMATIVA

Il modello Glossary Link F24 deve essere utilizzato da tutti i contribuenti, titolari e non titolari di partita Glossary Link Iva, per il versamento di Glossary Link tributi, Glossary Link contributi e premi.

Il modello è definito “unificato” perché permette al Glossary Link contribuente di effettuare con un’unica operazione il pagamento delle somme dovute, compensando il versamento con eventuali crediti.

I contribuenti titolari di partita Iva hanno l’obbligo di utilizzare, anche tramite intermediari (professionisti, associazioni di categoria, Glossary Link Caf, ecc.), modalità telematiche di pagamento.

QUALI TRIBUTI SI POSSONO VERSARE

Il modello F24 va utilizzato per pagare:

  • imposte sui redditi ( Glossary Link Irpef, Glossary Link Ires)
  • ritenute sui redditi da lavoro e sui redditi da capitale
  • Iva
  • imposte sostitutive delle imposte sui redditi dell’ Glossary Link Irap e dell'Iva
  • Glossary Link imposta sostitutiva sulle vendite immobiliari
  • altre imposte sostitutive (ad esempio: imposta sugli intrattenimenti, imposta sulle scommesse e giochi, ecc.)
  • Irap
  • Glossary Link addizionale regionale e comunale all'Irpef
  • Glossary Link accise, imposta di consumo e di fabbricazione
  • contributi e premi Glossary Link Inps, Glossary Link Inail, Glossary Link Enpals, Glossary Link Inpgi
  • diritti camerali
  • interessi
  • Glossary Link Imu
  • tributi speciali catastali, interessi, sanzioni e Glossary Link oneri accessori per l’attribuzione d’ufficio della rendita presunta
  • Tarsu/Tari, Tosap/Cosap: riservato ai Comuni che hanno stipulato un'apposita convenzione con l' Glossary Link Agenzia delle Entrate. Nel modello F24 nello spazio “codice ente/codice comune” deve essere riportato il codice catastale del Comune in cui sono ubicati gli immobili o le aree e gli spazi occupati
  • canoni di Glossary Link locazione Glossary Link Inpdap sulla base delle comunicazioni specificatamente trasmesse agli affittuari
  • alcune tipologie di proventi derivanti dall'utilizzo dei beni di Demanio e di Patrimonio dello Stato sulla base delle comunicazioni specificatamente trasmesse agli utilizzatori
  • sanzioni.

Con il modello F24 vanno, inoltre, versate tutte le somme (compresi interessi e sanzioni) dovute in caso di:

  • autoliquidazione da dichiarazioni
  • ravvedimento
  • controllo automatizzato e documentale della dichiarazione
  • avviso di Glossary Link accertamento (in caso di omessa impugnazione)
  • avviso di irrogazione di sanzioni
  • istituti conciliativi di avvisi di accertamento e irrogazione di sanzioni (accertamento con adesione, conciliazione giudiziale).

MODELLO F24 SEMPLIFICATO

L’F24 Semplificato risponde all’ esigenza di agevolare i contribuenti che devono pagare e compensare le imposte erariali, regionali e degli enti locali, compresa l’Imu (Imposta Municipale Propria), presso gli sportelli degli Glossary Link agenti della riscossione, delle banche convenzionate e degli uffici postali. Il nuovo modello di versamento è utilizzabile a partire dal 1° giugno 2012 ed è stato approvato con il Provvedimento del 25/05/2012.

(Fonte Agenzia delle Entrate http://www.agenziaentrate.gov.it)

Per maggiori informazioni: Contattaci.

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in Servizi CAF
Pagina 1 di 5

Mod. 730

Assistenza per l'elaborazione del modello Glossary Link 730 e trasmissione all'Agenzia delle Entrate

Mod. Unico

Assistenza per l'elaborazione del modello UNICO e trasmissione all'Agenzia delle Entrate

Mod. ISEE

Assistenza per l'elaborazione del nuovo modello di dichiarazione Glossary Link ISEE

Mod. ICEF

Assistenza per l'elaborazione del modello Glossary Link ICEF

CU 2018

 
Servizio di stampa del mod. Glossary Link CU per i pensionati, disoccupati...