Glossario dei termini usati su questo sito

There are 132 entries in this glossary.
0-9 All A B C D E F I L M N O P R S T U V W
Term Definition
5x1000

Il 5x1000 è la quota dell’Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche (IRPEF), che si può destinare, in sede di dichiarazione dei redditi, a favore di organizzazioni non profit e ad attività con finalità di interesse sociale.

730

Il Modello 730 è un modulo utilizzato in Italia per la dichiarazione dei redditi, introdotto per la prima volta nel 1993 relativamente alla presentazione della dichiarazione dei redditi per l'anno 1992.

730/4

Il Modello 730-4, il cui utilizzo è riservato al CAF o al professionista abilitato, contiene le risultanze contabili delle dichiarazioni elaborate, ovvero, accoglie i dati sviluppati nel Modello 730-3 che consentono l’effettuazione delle operazioni di conguaglio da parte dei sostituti d’imposta. Può essere utilizzato per riportare i risultati contabili di più dipendenti.

770

La dichiarazione dei sostituti d’imposta, datori di lavoro o enti di previdenza che per legge sostituiscono il contribuente nei rapporti col fisco trattenendo le tasse relative a compensi, salari, pensioni, è suddivisa in due parti: il modello 770 semplificato e il 770 ordinario.

8x1000

L'8x1000 è il meccanismo con cui lo Stato italiano ripartisce, rispettando le scelte espresse dai singoli cittadini, l'8‰ dell'intero gettito fiscale IRPEF fra lo Stato stesso e le diverse confessioni religiose, secondo gli scopi definiti dalla legge.

ABITAZIONE PRINCIPALE

Ai fini Irpef è l’abitazione posseduta in base a un diritto reale (proprietà, usufrutto, abitazione eccetera) e in cui il contribuente e/o i suoi familiari dimorano abitualmente. Per la normativa Ici l’abitazione principale è, salvo prova contraria, quella nella quale il contribuente ha la residenza anagrafica. Collegata all’abitazione principale c’è, ad esempio, la possibilità di detrarre dall’Irpef una quota degli interessi pagati nell’anno sul mutuo ipotecario sottoscritto per l’acquisto o la costruzione. Diversa dall’“abitazione principale” è la “prima casa”, per il cui acquisto sono concesse agevolazioni, consistenti nell’imposta di registro (o nell’Iva) ridotta e nelle imposte ipotecarie e catastali in misura fissa.

ACCATASTAMENTO

È la procedura di iscrizione degli immobili nei registri catastali con la conseguente attribuzione della "rendita catastale" (per le case) o della "rendita dominicale" (per i terreni).

ACCERTAMENTO

È l'insieme delle attività svolte dall'agenzia delle Entrate, entro precisi termini di decadenza, per verificare la correttezza della base imponibile dichiarata e/o dell'imposta versata dal contribuente.

ACCISE

Sono imposte indirette che gravano su determinati prodotti energetici o di origine alcolica che, a seconda dei casi, possono essere dovute al momento della fabbricazione, della importazione oppure dell'immissione al consumo. L'accisa non si calcola sul valore ma sull'unità di misura (ad esempio, sulla benzina l'accisa sarà pari a x euro per litro).

ACQUIESCENZA

E’ il comportamento del contribuente che riceve un avviso di accertamento e, senza impugnarlo e senza ricorrere alla procedura dell’accertamento con adesione, provvede al pagamento di quanto dovuto (o della prima rata di quanto dovuto se il pagamento è rateale) entro 60 giorni. Con l’acquiescenza si ottiene la riduzione a 1/3 delle sanzioni irrogate dall'ufficio.

ADDIZIONALE

Particolare tipo di imposta consistente in un'aliquota applicata all'ammontare dell'imposta cui va a sommarsi.

AGENTI DELLA RISCOSSIONE

Società alle quali è affidato in concessione, in un determinato ambito territoriale, il servizio della riscossione, anche coattiva, dei tributi e dei contributi. Attualmente queste società fanno parte del gruppo “Equitalia”, società per azioni a totale capitale pubblico (51% Agenzia delle entrate, 49% Inps).

AGENZIA DELLE ENTRATE

L'Agenzia delle Entrate è un ente pubblico non economico italiano che svolge le funzioni relative alla gestione, all'accertamento e al contenzioso dei tributi con l'obiettivo di perseguire il massimo livello di adempimento degli obblighi fiscali. È sottoposta alla vigilanza del Ministero dell’economia e delle finanze, che ha la responsabilità dell'indirizzo politico, ed è dotata di autonomia regolamentare, amministrativa, patrimoniale, organizzativa, contabile e finanziaria. I rapporti tra il Ministero e l'Agenzia sono regolati dalla Convenzione triennale in cui sono indicati i servizi da assicurare, gli obiettivi da raggiungere e le risorse destinate a queste finalità.

AGEVOLAZIONE FISCALE

È un trattamento preferenziale accordato in determinati casi e che si concretizza, generalmente, nell'applicazione di un'aliquota ridotta oppure nella concessione di crediti d'imposta, deduzioni dall'imponibile, detrazioni d'imposta, esenzioni.

ALIQUOTA

E' la percentuale applicata alla base imponibile per determinare l'imposta. L'aliquota è proporzionale, se è costante qualunque sia l'ammontare della base imponibile; progressiva, quando cresce al crescere della base imponibile; regressiva, nel caso contrario. In particolare, mentre l'aliquota dell'imposta sui redditi delle persone giuridiche è proporzionale, le aliquote dell'imposta sui redditi delle persone fisiche sono progressive per scaglioni di reddito.

ANAGRAFE TRIBUTARIA

Centro di raccolta ed elaborazione dei dati di interesse fiscale riguardanti tutte le persone fisiche, le società, gli enti, ai quali è attribuito, a cura dell'Agenzia delle Entrate, un codice identificativo (codice fiscale o partita Iva).

ASSE EREDITARIO

È l'insieme dei beni e dei diritti del defunto caduti in successione.

AUTOCERTIFICAZIONE

Dichiarazione che può essere prodotta in sostituzione delle normali certificazioni rilasciate dalla Pubblica Amministrazione per attestare la propria situazione giuridica (luogo e data di nascita, residenza, cittadinanza, stato di famiglia, nascita di figli, posizione agli effetti degli obblighi militari, eccetera).

AUTOTUTELA

È il potere che ha ogni Pubblica Amministrazione di correggere un proprio errore senza necessità di una decisione del giudice. L'agenzia delle Entrate, per quanto di sua competenza, può provvedere ad annullare o revocare un proprio atto illegittimo o infondato, su richiesta del contribuente o d'ufficio.

AVVISO BONARIO

Comunicazione inviata dall'agente della riscossione al contribuente allo scopo di informarlo degli eventuali errori riscontrati in fase di liquidazione delle imposte risultanti dalle dichiarazioni dei redditi presentate negli anni dal 1994 al 1998 e dalle dichiarazioni Iva presentate per gli anni dal 1995 al 1998. La sua funzione è quella di consentire al contribuente la regolarizzazione della propria posizione usufruendo della riduzione delle sanzioni, senza attendere l'invio della cartella di pagamento. Non è un atto impositivo e pertanto non è impugnabile dinanzi alla Commissione tributaria.

BONUS FISCALE

Sinonimo di agevolazione fiscale.

CAF

I Centri di Assistenza Fiscale (o abbrv. CAF), in Italia, sono organizzazioni istituite dalla legge 30 dicembre 1991, n. 413, ai quali i datori di lavoro ed i lavoratori si rivolgono per ottenere assistenza fiscale, generalmente per la dichiarazione dei redditi.

CAPIENZA

Possibilità di sfruttare una detrazione d'imposta. Nell'ambito delle imposte sui redditi, infatti, una detrazione può abbattere l'imposta dovuta nei limiti di quest'ultima (ad esempio, se l'imposta lorda è pari a 1.000, le detrazioni potranno essere sfruttate nel limite di 1.000).

CARTELLE DI PAGAMENTO

Avvisi predisposti dagli agenti della riscossione e notificati al contribuente, contenenti l’invito a pagare entro sessanta giorni le somme iscritte a ruolo. Dal 1° ottobre 2011, al mancato pagamento di somme richieste con avvisi di accertamento non segue più la cartella di pagamento (cd “accertamento esecutivo”).

CASSETTO FISCALE

Servizio telematico dell'agenzia delle Entrate che dà ai contribuenti la possibilità di consultare, in tutta sicurezza, le proprie informazioni fiscali (dichiarazioni presentate, rimborsi di imposte dirette e indirette, versamenti effettuati tramite i modelli F24 e F23, atti del registro che li riguardano eccetera).

CATEGORIA CATASTALE

Tipologia con cui sono classificati gli immobili. Le Categorie catastali sono cinque: A (abitazioni), B (edifici a uso collettivo, come caserme o scuole), C (commerciali, come box, negozi, tettoie), D (immobili industriali), E (immobili speciali). In ogni categoria ci sono più sottocategorie.

CCNL

Il contratto collettivo nazionale di lavoro (abbreviato CCNL) è, nel diritto pubblico italiano, un tipo di contratto stipulato a livello nazionale con cui le organizzazioni rappresentative dei lavoratori (sindacato) e le associazioni dei datori di lavoro (o un singolo datore) predeterminano congiuntamente la disciplina dei rapporti individuali di lavoro (cosiddetta parte normativa) e alcuni aspetti dei loro rapporti reciproci (cosiddetta parte obbligatoria).

CEDOLARE SECCA

La Cedolare Secca è un'imposta sostitutiva che si applica sulle locazioni di immobili ad uso abitativo e relative pertinenze affittate congiuntamente.

CODICE FISCALE

Sequenza di caratteri che identifica ogni contribuente (persone fisiche, società, enti, ecc.) nei rapporti con l'amministrazione finanziaria e con gli altri enti e uffici pubblici. Per le persone fisiche viene determinato sulla base dei dati anagrafici, per le persone giuridiche corrisponde in genere con il numero di partita Iva. Il Codice Fiscale è attribuito d'ufficio all'anagrafe tributaria a tutti i cittadini. Nel caso non sia stato ancora attribuito, bisogna presentarsi all'ufficio locale dell'Agenzia delle Entrate con un documento di riconoscimento; per gli stranieri, occorrono passaporto o permesso di soggiorno, quando richiesto, per i neonati basta il certificato di nascita o la relativa autocertificazione del genitore. L'attribuzione del numero di codice fiscale può essere effettuata, oltre che dagli Uffici locali dell'Agenzia delle Entrate, anche dai Comuni (per i neonati, entro sessanta giorni dalla nascita) e dai consolati (per i residenti all'estero), se collegati al sistema informativo delle Entrate.

CODICE PIN

Codice identificativo personale, formato da dieci cifre, che consente di usufruire dei servizi telematici dell’agenzia delle Entrate erogati mediante il canale Fisconline.

CODICE TRIBUTO

Sequenza di numeri e lettere che identifica il tributo, da riportare sul modello di pagamento (F23 e F24).

COMPENSAZIONE

Modalità di estinzione del debito tributario consistente nella possibilità di compensare, mediante il modello F24, debiti e crediti con i diversi enti destinatari dei versamenti unificati. La compensazione può essere verticale (ad esempio, Irpef a debito compensata con Irpef a credito) e orizzontale (ad esempio, debito Iva compensato con credito Ires).

CONDONO FISCALE

Provvedimento legislativo con cui viene data ai contribuenti la possibilità di definire in via agevolata vertenze, effettive o potenziali, con il Fisco.

CONGUAGLIO

Determinazione definitiva delle imposte dovute in un dato anno, al fine di regolare le eventuali differenze a debito o a credito. Per quanto riguarda i redditi di lavoro dipendente, ad esempio, il datore di lavoro (sostituto d'imposta) è tenuto entro il mese di febbraio all'effettuazione del conguaglio fra le ritenute operate e le imposte dovute sui redditi di lavoro dipendente corrisposti nell'anno precedente.

CONTRIBUENTE

E' il soggetto che paga le imposte. L'imposta colpisce solo chi partecipa alla comunità nazionale. La partecipazione può essere data dal produrre un reddito all'interno dello Stato o detenere dei beni produttivi di reddito, dall'essere residenti nello Stato e dall'effettuazione di trasferimenti economici all'interno dello Stato. In Italia si colpisce, in linea di principio, anche il reddito prodotto all'estero.

CONTRIBUTI

Tributi pagati dal cittadino all'Ente pubblico per un servizio o prestazione individuale non espressamente richiesto, i cui benefici sono a favore dell'intera comunità.

CREDITO DI IMPOSTA

Agevolazione che riduce il debito d'imposta, come ad esempio il Credito d'imposta per nuove assunzioni.

CU

Il modello di "Certificazione Unica" (CU). Dal 2015 (in riferimento ai redditi erogati nel 2014) i sostituti d’imposta debbono utilizzare un solo modello per attestare sia i redditi di lavoro dipendente e assimilati, fino al 2014 riportati nel Cud, sia altri redditi (per esempio di lavoro autonomo e "redditi diversi"), ad oggi certificati in forma libera: il modello di "Certificazione Unica" (CU). Il modello va poi trasmesso all'Agenzia delle Entrate entro il 7 marzo, in via telematica (direttamente o tramite un intermediario abilitato).

CUD

Il certificato unico dipendente utilizzato fino nell'anno 2014 redditi 2013 (o abbrv. CUD), in Italia è stata una certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente, pensione e assimilati (per esempio, compensi percepiti da soci di cooperative di produzione e lavoro, remunerazioni dei sacerdoti, assegni periodici corrisposti al coniuge) che il datore di lavoro, o l’ente pensionistico, rilasciava ai propri dipendenti o pensionati per attestare le somme erogate e le relative ritenute effettuate e versate all'erario statale. È stato introdotto dall'art. 4 del D.P.R. 22 luglio 1998 n. 322, emanato ai sensi della legge 23 dicembre 1996, n. 662. Sostituito nell'anno 2015 redditi 2014 dal modello di "Certificazione Unica" (CU). Antecedentemente alla sua introduzione, i redditi venivano certificati con il modello 101 per i lavoratori dipendenti e con il modello 201 per i pensionati.

DEDUZIONE

Spesa che si può sottrarre dal reddito complessivo, con un beneficio rapportato all'aliquota marginale raggiunta dal contribuente. Operano pertanto in modo diverso dalle detrazioni, che abbattono l'imposta da pagare.

DETRAZIONE

Agevolazioni consistenti nella possibilità di sottrarre determinate somme dall'imposta lorda. In particolare spettano ai contribuenti che hanno familiari a carico o che possiedono redditi di lavoro dipendente o di pensione, di lavoro autonomo o professionale o di impresa minore.

DETRAZIONE DI IMPOSTA

Agevolazione consistente nella possibilità di sottrarre determinate somme dall'imposta lorda.

DICHIARANTE

Colui che presenta la dichiarazione.

DM10

Il modello DM10 serve per denunciare all'Inps le retribuzioni mensili corrisposte ai dipendenti, i contributi dovuti e l’eventuale conguaglio delle prestazioni anticipate per conto dell’Inps, delle agevolazioni e degli sgravi. Il versamento dei contributi dovuti sulla base dei dati indicati sul modello DM10 va effettuato con il modello F24, con il quale si pagano anche i tributi dovuti al Fisco.

DOMICILIO FISCALE

Come regola generale, - le persone fisiche residenti in Italia hanno il domicilio fiscale nel comune nella cui anagrafe sono iscritte. - le persone fisiche non residenti hanno il domicilio fiscale nel comune in cui si è prodotto il reddito o, se il reddito è prodotto in più comuni, in quello nel quale si è prodotto il reddito più elevato. - i soggetti diversi dalle persone fisiche hanno il domicilio fiscale nel comune in cui si trova la loro sede legale o, in mancanza, la sede amministrativa; se anche questa manchi, il domicilio fiscale coincide nel comune ove è stabilita una sede secondaria o una stabile organizzazione; in mancanza, si fa riferimento al comune in cui è prevalentemente esercitata l'attività.

EMENS

L' EMens è una denuncia mensile di tutti i dati dei dipendenti e collaboratori riguardanti il rapporto assicurativo con l'Inps.

ENPALS

L'Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza per i Lavoratori dello Spettacolo (ENPALS) era un ente pubblico previdenziale istituito con il Decreto Legislativo del Capo Provvisorio dello Stato del 16 luglio 1947 n. 708 successivamente ratificato, con alcune modifiche, con legge 29 novembre 1952, n. 2388. Il decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito con modificazioni dalla legge 24 dicembre 2011, n. 214 ne ha disposto la soppressione e ha trasferito all'INPS le relative funzioni. Aveva il compito di ricevere e gestire i contributi dell'assicurazione generale obbligatoria per invalidità, vecchiaia e superstiti, in favore dei prestatori di lavoro dello spettacolo, sia che svolgevano attività subordinata, para-subordinata o autonoma.

ENTE BILATERALE

Gli Enti Bilaterali sono enti privati costituiti dalle associazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro di una determinata categoria professionale. Sono costituiti liberamente, di solito in attuazione di previsioni del contratto collettivo. Sono paritetici, nel senso che i rappresentanti dei lavoratori e quelli dei datori di lavoro sono in numero eguale tra loro. Le priorità dell’Ente Bilaterale sono quelle di sostenere e far crescere le imprese e i loro dipendenti, promuovere la formazione professionale (apprendistato e continua) e la sicurezza sul lavoro, fornire un tavolo di confronto tra il mondo dei datori di lavoro e quello dei dipendenti, sviluppare concretamente progetti e ricerche di utilità per il mondo del lavoro.

ENTRATEL

Software applicativo per la trasmissione telematica delle dichiarazioni dei redditi e per le comunicazioni con l'Agenzia delle Entrate.

EQUITALIA

Equitalia è la società a totale controllo pubblico (51% Agenzia delle entrate e 49% Inps), nata il 1° ottobre del 2006 e incaricata dell’esercizio dell’attività di riscossione di tributi, contributi e sanzioni. Per recuperare le somme richieste ai cittadini dallo Stato e dagli altri enti pubblici, Equitalia invia avvisi e cartelle di pagamento, che contengono il dettaglio degli importi dovuti (debito, interessi, sanzioni etc.). Tutto ciò che il cittadino paga a Equitalia viene interamente restituito agli enti creditori, ad eccezione dell’aggio e delle spese di riscossione stabiliti dal Legislatore.

ERARIO

Termine di origine romana con il quale sinteticamente oggi si definiscono le finanze dello Stato o il tesoro dello Stato (erario pubblico).

EROGAZIONI LIBERALI

In denaro o in natura, sono distribuzioni, oblazioni, elargizioni fatte con generosità e gratuità senza alcuno scopo e senza che per l'erogante vi possa essere alcun corrispettivo o beneficio direttamente o indirettamente collegato all'erogazione.

F23

Il Modello F23 è utilizzato per il pagamento di tasse, imposte, sanzioni pecuniarie e somme dovute in casi particolari tra i quali la registrazione di atti pubblici o privati, la registrazione di atti giudiziari, versamenti relativi ad attività dell'Agenzia del Territorio, del Demanio e delle Dogane.

F24

Il Modello F24 è utilizzato in Italia per il versamento della grande maggioranza delle imposte, tasse e contributi dovuti da privati ed imprese. L'istituzione del Modello F24 ha notevolmente semplificato gli obblighi dei contribuenti non dovendo più, questi ultimi, far riferimento ad un modello differente per ogni tipo di versamento.

FIDEIUSSIONE

Atto di garanzia che si concretizza tramite una obbligazione di un soggetto che viene chiamato fideiussore. Il fideiussore si obbliga personalmente verso il creditore e garantisce l'adempimento di un'obbligazione altrui. La fideiussione è efficace anche se il debitore non ne ha conoscenza.

FIRMA GRAFOMETRICA

La Firma Grafometrica è una particolare forma di Firma Elettronica Avanzata, come definita dall'ultima edizione del C.A.D. (Codice Amministrazione Digitale) e dalle relative Regole Tecniche. Per firmare un documento si utilizza uno stilo, del tutto simile ad una comune penna biro, con cui si traccia la propria firma autografa su una tavoletta grafica o su uno schermo sensibile. Il sistema acquisisce i dati biometrici della firma (tempo, posizione, pressione di ogni singolo punto del tratto di penna) e li codifica in modo protetto nel documento firmato, creando una associazione tra documento e firma. La particolarità della Firma Grafometrica, rispetto ad altre forme di firma elettronica come la Firma Digitale è di non richiedere che il sottoscrittore sia preventivamente munito di una “certificato”, né di una smartcard, né di un dispositivo di autenticazione di alcun tipo.

IBAN

L'International Bank Account Number, più noto nella forma abbreviata IBAN, è uno standard internazionale utilizzato per identificare un'utenza bancaria.

ICEF

E' un modello che in base all’inserimento dei parametri relativi alla composizione del nucleo, alla situazione reddituale e patrimoniale alle spese sostenute determina la condizione economica di una famiglia. Previsto dalla normativa provinciale l’Indicatore è destinato ad essere la base delle politiche equitative della Provincia Autonoma di Trento.

ICI

L'Imposta comunale sugli immobili meglio nota con l'acronimo "ICI" era un tributo comunale che gravava sui fabbricati e sui terreni agricoli ed edificabili della Repubblica Italiana. È stata sostituita nel 2012 dall'Imposta municipale propria (IMU).

IMPOSTA

Parte di ricchezza privata che lo Stato, le regioni e gli enti locali prelevano coattivamente per far fronte alle spese necessarie al loro mantenimento e per soddisfare i bisogni pubblici. Dal punto di vista giuridico, l'imposta è un'obbligazione che nasce dalla legge e che ha come caratteri essenziali la coattività e la mancanza di una controprestazione diretta dello Stato. Le imposte costituiscono la voce di entrata più importante per lo Stato.

IMPOSTA DI REGISTRO

Imposta indiretta che colpisce i trasferimenti di ricchezza e il cui presupposto è costituito dalla registrazione dell'atto o del negozio.

IMU

L'IMU è l'IMPOSTA MUNICIPALE UNICA ex ICI IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI introdotta dal Decreto legge del 6 dicembre 2011 nr. 201 cosidetto decreto Monti, in vigore dal 1 gennaio 2012 che andrà a colpire tutti gli immobili compresa la prima casa (cioè l'abitazione dove si dimora e si risiede abitualmente), le relative pertinenze, gli immobili dati in uso gratuito a un familiare, le seconde case e le aree edificabili.

INAIL

L’Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (INAIL) è un ente pubblico non economico italiano istituito nel 1898 nato con lo scopo di tutelare dal punto di vista assicurativo le vittime degli infortuni sul lavoro.

INCENTIVO FISCALE

Agevolazione consistente nell'esenzione dal pagamento di determinati tributi o nella riduzione del loro ammontare.

INDENNITA' DI FINE RAPPORTO

Emolumenti percepiti dal lavoratore dipendente a seguito della cessazione del rapporto di lavoro subordinato, in misura proporzionale alla retribuzione annuale e alla durata del rapporto.

INPDAP

L'Istituto Nazionale di Previdenza e Assistenza per i Dipendenti dell'Amministrazione Pubblica (INPDAP) era un ente pubblico non economico istituito, a seguito della delega conferita al governo con la legge 24 dicembre 1993, n. 537, dal d.lgs. 30 giugno 1994, n. 479. Il decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201 (c.d. salva Italia), convertito con la legge 24 dicembre 2011, n. 214 ha disposto la soppressione dell'INPDAP trasferendo all'INPS le relative funzioni.

INPGI

L'Istituto Nazionale di Previdenza dei Giornalisti Italiani (INPGI) è un ente previdenziale gestore di forme di previdenza obbligatorie detta correntemente "previdenza di primo pilastro" attraverso la riscossione dei contributi dei prestatori di lavoro del giornalismo, sia che svolgano attività subordinata, para-subordinata o autonoma. Le attività consistono nella corresponsione delle pensioni di vecchiaia, pensione di inabilità, pensione di reversibilità. Svolge la sua attività sotto la vigilanza del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale e del Ministero del Tesoro.

INPS

L'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS) è il principale ente previdenziale italiano, presso cui debbono essere obbligatoriamente assicurati tutti i lavoratori dipendenti pubblici o privati e la maggior parte dei lavoratori autonomi, che non abbiano una propria cassa previdenziale autonoma.

IPOST

L'IPOST, o Istituto Postelegrafonici, era un ente di previdenza regolato dalla Legge 21 marzo 1958 n. 259 e s.m.i., riservato ai lavoratori di Poste Italiane S.p.a. e società collegate, nonché del personale statale dell’Azienda di Stato per i servizi telefonici (o ASST), confluita nella Telecom Italia S.p.a. nel 1994. Dal 2010 l'istituto è accorpato all'INPS, sottoponendone le attività al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

IRAP

Imposta regionale sulle attività produttive - Tributo, il cui gettito è attribuito alle Regioni, che ha come presupposto impositivo l'esercizio abituale, nel territorio delle regioni, di attività autonomamente organizzate dirette alla produzione o allo scambio di beni ovvero alla prestazione di servizi.

IRES

L'IRES, acronimo di Imposta sul reddito delle società è una imposta proporzionale e personale con aliquota del 27,50%.

IRIS

Il modello Iris è un modello attraverso il quale è possibile registrare un contratto di affitto.

IRPEF

L'imposta sul reddito delle persone fisiche, abbreviata con l'acronimo IRPEF, è un'imposta diretta, personale, progressiva e generale, in vigore nella Repubblica italiana. Essa è oggi regolata dal testo unico delle imposte sui redditi, emanato con d.P.R. 22 dicembre 1986 n. 917.

ISCRIZIONE A RUOLO

Inserimento di un contribuente negli elenchi dei debitori dell'erario per tributi e accessori relativi a un periodo di imposta. L'iscrizione a ruolo dà l'avvio alle procedure che devono essere messe in atto dagli agenti per la riscossione delle somme dovute.

ISEE

L'ISEE, ovvero indicatore della situazione economica equivalente, è uno strumento che permette di misurare la condizione economica delle famiglie nella Repubblica Italiana. È un indicatore che tiene conto di reddito, patrimonio (mobiliare e immobiliare) e delle caratteristiche di un nucleo familiare (per numerosità e tipologia).

ISEEU

Il modello ISEEU (Indicatore della Situazione Economica Equivalente Università) è un modello aggiuntivo al modello ISEE. Consente l’accesso ai benefici relativi al diritto allo studio universitario (borsa di studio, posto alloggio, agevolazioni tariffe per servizio mensa, agevolazioni per tasse universitarie).

ISTAT

Istituto nazionale di statistica. Ente di ricerca pubblico presente nel Paese dal 1926, è il principale produttore di statistica ufficiale a supporto dei cittadini e dei decisori pubblici.

IUC

La nuova imposta introdotta nella Legge di Stabilità 2014 ingloba tasse e tributi dovuti in relazione alla casa (IMU) e alla produzione di rifiuti (ex Tia e Tarsu e TARES): in primis battezzata TRISE, nel maxi-emendamento del Governo approvato in Senato ha assunto la denominazione di IUC (Imposta Unica Comunale). L'imposta è composta da più parti: l'imposta IMU sul possesso di immobili (escluse le prime abitazioni), la tariffa TARI sulla produzione di rifiuti e quella TASI, che copre i servizi comunali indivisibili (illuminazione..) con una quota anche a carico dei locatari. La IUC è dunque una Service Tax composita, che si paga sia rispetto al possesso di un immobile sia alla sua locazione, applicabile tanto ai proprietari quanto agli inquilini.

IVA

L'imposta sul valore aggiunto, in acronimo IVA, è un'imposta applicata sul valore aggiunto di ogni fase della produzione, scambio di beni e servizi.

LOCATARIO

Chi riceve un bene in locazione, dietro corrispettivo.

LOCATORE

Chi dà un bene in locazione.

LOCAZIONE

Contratto con cui il locatore dà in godimento al conduttore (locatario) un bene in cambio di un corrispettivo periodico, detto canone.

LUL

I datori di lavoro privati, dal 1° gennaio 2009, sono tenuti obbligatoriamente alla tenuta deI LUL acronimo di Libro Unico del Lavoro, in sostituzione dei Libri matricola e paga. Nel LUL, istituito dall’art. 39 del D.L. 112/2008, vengono annotati tutti i lavoratori dipendenti compresi i lavoratori con contratto di somministrazione e distaccati, i collaboratori coordinati e continuativi e gli associati in partecipazione. È il libro comprovante il rapporto di lavoro dipendente, l’ammontare della retribuzione corrisposta e le relative ritenute previdenziali e fiscali operate ai singoli lavoratori. Le modalità ed i tempi di tenuta e conservazione del LUL, sono stati disciplinati dal DM 9 luglio 2008, in attuazione del comma 4 dell’art. 39 del decreto. Successivamente il Ministero del Lavoro con la circolare numero 20 del 21 agosto 2008, ha diramato i primi chiarimenti connessi alla istituzione, tenuta e conservazione del LUL.

MAV

Il MAV (Pagamento Mediante Avviso) è un bollettino prestampato, con l'indicazione del nominativo del debitore, dell'importo da versare e della scadenza entro cui pagare. Generalmente ricorrono a questo servizio scuole, università, amministrazioni locali, amministratori di condominio, assicurazioni e e finanziarie.

MODELLO 69

Il modello 69 è un modulo che i contribuenti devono utilizzare per richiedere la registrazione degli atti dei contratti di locazione in via cartacea presso gli Uffici dell’Agenzia delle Entrate, è in duplice copia, e va utilizzato anche in caso di proroghe, cessazioni e le risoluzioni anticipate dei contratti di affitto.

NOTIFICA

Attività con la quale gli atti (avvisi di accertamento, cartelle di pagamento, ricorsi, sentenze eccetera) sono portati a conoscenza dei destinatari.

NUDA PROPRIETA'

È il diritto che rimane al proprietario di un bene quando un altro soggetto ne ha l'usufrutto. Allo scadere dell'usufrutto si ricostituisce automaticamente la piena proprietà.

OBISM

Il modello ObisM è il documento inviato annualmente dall'INPS al pensionato e contente le informazioni relative a tutte le pensioni erogate dall'Istituto. Contiene inoltre – in alto a sinistra - la Categoria di pensione e il codice della sede INPS di riferimento.

OMOCODIA

Si verifica quando due o più soggetti hanno dati anagrafici che generano lo stesso codice fiscale. Codice fiscale che, nel caso, sarà differenziato effettuando, nell'ambito dei sette caratteri numerici in esso contenuti, sistematiche sostituzioni di una o più cifre.

ONERI ACCESSORI

Spese che si aggiungono a una principale. Ad esempio, nella stipula di un mutuo sono oneri accessori le commissioni bancarie.

ONERI DEDUCIBILI

Spese che la legge consente di dedurre dal reddito complessivo lordo. La deducibilità è ammessa a condizione che gli oneri siano stati sostenuti dal contribuente e siano rimasti a suo carico nel periodo di imposta.

ONERI DETRAIBILI

Spese che la legge consente di detrarre dall'imposta lorda. Nell'ambito Irpef, rappresentano oneri detraibili, con limiti ben definiti, le spese mediche, gli interessi passivi sui mutui ipotecari per l'abitazione principale, le spese funebri eccetera.

ONG

L’acronimo O.N.G. sta per Organizzazione Non Governativa: un termine che indica una qualsiasi organizzazione o associazione locale, nazionale o internazionale di cittadini che non sia stato creato dal Governo, e non faccia parte di strutture governative, e che sia impegnato nel settore della solidarietà sociale e della cooperazione allo sviluppo.

ONLUS

Le Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale (ONLUS) sono enti non commerciali operanti in uno o più dei seguenti settori: Beneficienza – Sport dilettantistico – Formazione – Istruzione – Ricerca Scientifica – Promozione di beni storici e artistici – Tutela dell’ambiente – Promozione culturale e artistica – Tutela dei diritti civili.

PATRONATO

Il patronato è un istituto che esercita la funzione di rappresentanza e tutela in favore dei lavoratori, pensionati e di tutti i cittadini presenti sul territorio dello stato.

PEC

La Posta Elettronica Certificata (PEC) è un sistema che estende le funzionalità offerte dal sistema di Posta Elettronica Standard permettendo di avere una prova opponibile dell’invio e della consegna di messaggi e allegati in formato elettronico. Questo consente di superare le “debolezze” della posta elettronica classica, e di avere uno strumento che migliora l’affidabilità e la sicurezza della trasmissione mantenendo la semplicità e facilità d’uso che caratterizza la posta elettronica. La PEC favorisce risparmi sul piano economico sia nel settore privato sia in quello pubblico, permettendo di semplificare i rapporti tra aziende, cittadini e Pubblica Amministrazione. La PEC ha lo scopo di “certificare” le comunicazioni via email tra un mittente e un destinatario. Queste “certificazioni” hanno una valenza legale.

PERIODO DI IMPOSTA

Periodo di tempo per il quale si è tenuti al pagamento dei tributi ed al quale si fa riferimento per determinare il reddito su cui il contribuente deve calcolare l'imposta dovuta. Per le persone fisiche coincide sempre con l'anno solare, per gli altri soggetti può essere anche a cavallo di due anni consecutivi.

PERTINENZA

Terreni, fabbricati o parti di fabbricati (giardini, cortili, vialetti di accesso, box, cantine, ecc.) destinati ed effettivamente utilizzati in modo durevole al servizio di un fabbricato principale. Ai fini Irpef il reddito delle pertinenze dell'abitazione principale fruisce della deduzione prevista per la casa.

PESSE

IL PESSE (Piano di Emergenza per la Sicurezza del Sistema Elettrico) è stato predisposto per ridurre, in caso di necessità, i prelievi di energia elettrica in maniera selettiva e programmata, evitando così black out incontrollati. In alcune circostanze, se l'assetto della rete lo consente, è possibile escludere dalla riduzione di prelievo energetico alcune utenze per le quali la mancanza di energia elettrica potrebbe risultare critica. Queste utenze sono incluse in un elenco, redatto dai Distributori di energia elettrica che gestiscono le reti a cui queste utenze sono allacciate.

PLUSVALENZA

Provento derivante dalla cessione di determinati beni a un prezzo superiore a quello di acquisto. Nell'ambito del reddito d'impresa è l'utile che si realizza quando nella cessione di un bene o di una partecipazione il prezzo pagato dall'acquirente è superiore al valore residuo del bene (valore di acquisto al netto del fondo ammortamento) o al valore di acquisto della partecipazione.

PREAVVISO TELEMATICO

Comunicazione che l'agenzia delle Entrate invia all'intermediario che ha trasmesso telematicamente la dichiarazione di un proprio cliente, nel caso in cui dalla liquidazione della stessa emerga un'anomalia, un errore o un omesso versamento.

RATEAZIONE

Possibilità concessa al contribuente, in determinate circostanze e a determinate condizioni, di estinguere il suo debito tributario effettuando il pagamento non in un'unica soluzione ma a rate.

RAV

Il RAV (Ruoli Mediante Avviso) è un tipo di bollettino utilizzato dai concessionari che trattano la riscossione di somme iscritte a ruolo, come ad esempio le sanzioni per violazioni del codice della strada, le tasse sulle concessioni governative, sulla nettezza urbana, l'iscrizione agli albi professionali.

RAVVEDIMENTO OPEROSO

Possibilità di regolarizzare, entro termini ben fissati e con l'applicazione di sanzioni ridotte, le omissioni o le irregolarità commesse sia nella compilazione e nella presentazione dei modelli dichiarativi, sia nel pagamento dei tributi. Condizione essenziale per usufruire del beneficio è che le violazioni oggetto della regolarizzazione non siano state già constatate e comunque non siano iniziati accessi, ispezioni, verifiche o altre attività di accertamento.

RED

Il modello RED è una dichiarazione reddituale che i pensionati interessati devono obbligatoriamente presentare agli enti pensionistici.

REDDITO

Insieme delle entrate conseguite da un soggetto in un determinato periodo di tempo - in genere coincidente con l'anno solare - a seguito dell'esercizio di un'attività, del godimento di un bene o dell'effettuazione di una operazione.

RENDITA CATASTALE

È il valore ai fini fiscali attribuito agli immobili in base alle tariffe d'estimo. Gli uffici del Territorio determinano le tariffe d'estimo tenendo conto del Comune, della zona censuaria, della categoria e della classe. Le tabelle delle tariffe d'estimo sono consultabili presso gli uffici dell'agenzia del Territorio (ex uffici catastali). La rendita catastale si ottiene moltiplicando la tariffa per la consistenza dell'immobile (vani, mq o mc).

RIMBORSO

Restituzione da parte dell'erario di quanto versato in più dal contribuente. Può essere chiesto in sede di dichiarazione dei redditi, disposto automaticamente dagli Uffici delle Entrate in sede di liquidazione dell'imposta oppure chiesto successivamente dal contribuente. Insieme alla somma da rimborsare l'ufficio calcola anche gli interessi nella misura fissata dalle leggi tributarie.

RITENUTA D'ACCONTO

La ritenuta d'acconto è un metodo a volte scelto dal legislatore per assicurare il versamento delle tasse, che accolla l'onere di anticipare una parte della tassazione al cliente del contribuente. Per quel che riguarda la meccanica, si tratta di una trattenuta sul compenso assoggettato a tassazione corrisposto da un soggetto, denominato "sostituto d'imposta", nei confronti di un altro soggetto, detto "percipiente".

RUOLO

Elenco dei debitori di tributi (ma anche di sanzioni, contravvenzioni eccetera) e delle somme da essi dovute, formato ai fini della riscossione a mezzo dell'agente della riscossione.

SANZIONE

Penalità irrogate per la violazione di norme tributarie, consistenti nel pagamento di una somma di denaro (di importo fisso o determinato in percentuale), oppure anche nel divieto di svolgere certe attività (ad esempio: interdizione dalle cariche di amministratore, sindaco o revisore di società, dalla partecipazione a gare per l'affidamento di pubblici appalti e forniture, interdizione o sospensione da licenze, concessioni o autorizzazioni per l'esercizio di imprese o di attività di lavoro autonomo).

SGATE

Il Sistema di Gestione delle Agevolazioni sulle Tariffe Energetiche (SGAte) consente ai Comuni italiani di adempire agli obblighi legislativi in tema di compensazione della spesa sostenuta per la fornitura di energia elettrica e di gas naturale dai clienti domestici disagiati. SGAte gestisce l'intero iter necessario ad attivare il regime di compensazione a favore dei cittadini in possesso dei requisiti di ammissibilità.

SGRAVI FISCALI

Esoneri o agevolazioni di cui possono usufruire determinate categorie di contribuenti. Costituiscono una forma indiretta di intervento pubblico a sostegno dell'economia, in quanto consentono di favorire nuovi investimenti e incentivare l'occupazione e il consumo di determinati beni.

SIATEL

Canale telematico utilizzabile da enti territoriali e pubblici che abbiano la necessità di accedere via web ai dati anagrafici, alle dichiarazioni dei redditi e agli atti del Registro dei contribuenti, sia persone fisiche che società, e ai dati delle Commissioni tributarie.

SIRIA

E' un modello semplificato di denuncia S.I.R.I.A. Sostitutiva delle Imposte di Registro, Irpef ed Addizionali).

SOSTITUTO DI IMPOSTA

Nell' ordinamento italiano, il sostituto d'imposta è colui che per legge sostituisce in tutto o in parte il contribuente (cioè il cd. sostituito, ovvero chi pone in essere il presupposto d'imposta) nei rapporti con l’amministrazione finanziaria, trattenendo le imposte dovute dai compensi, salari, pensioni o altri redditi erogati e successivamente versandole allo Stato.

Aliases (separate with |): SOSTITUTO
STUDI DI SETTORE

Metodo informatizzato a base statistica per il calcolo dei ricavi o dei compensi presunti prodotti da ogni singola impresa o professionista, utilizzabile dall'Amministrazione nell'ambito della sua attività di accertamento.

TARES

La TARES (Tariffa Rifiuti E Servizi, o anche RES) è un'imposta in tema di gestione dei rifiuti introdotta dalla legge 22 dicembre 2011 n. 214, in sostituzione della Tariffa di igiene ambientale (TIA). Il nuovo tributo, introdotto dalla legge 22 dicembre 2011 n. 214, di conversione del decreto legge 6 dicembre 2011 n. 201 (c.d. "decreto salva italia"), è in vigore dal 1º gennaio 2013 e consiste in un'imposta basata sulla superficie dell'immobile di riferimento, che ha come obiettivo la copertura economica per intero del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti del comune.

TARI

Tassa rifiuti. È la parte della Trise che copre i costi e l’organizzazione della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti. Nel 2014 non può superare quanto pagato per il servizio nel 2013, anche se la vecchia Tares non comprendeva costi per lo smaltimento, e andrà a ridursi del 10% nel 2015 e ancora del 10% l’anno successivo. La pagano proprietari e inquilini.

TARSU

La tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, abbreviata in TARSU, è un tassa italiana, prevista dal d.lgs 5 novembre 1993 n. 507. L'applicazione è demandata ai comuni, sulla base del costo totale del servizio di raccolta e successivo smaltimento dei rifiuti usando come parametro la superficie dei locali di abitazione e di attività dove possono avere origine rifiuti di varia natura. La tassa è dovuta al Comune per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani, oltre che di spazzamento delle strade pubbliche. Il servizio è gestito dal Comune in regime di privativa. La tassa, con l'istituzione della Tariffa di igiene ambientale (TIA), avvenuta con d.lgs 5 febbraio 1997 n. 22, era destinata ad essere soppiantata da quest'ultima.

TASI

Tassa sui servizi. Sostituisce i vecchi tributi sui servizi indivisibili e l’imposta sugli immobili. Viene pagata da chi è proprietario dell’immobile, ma anche da chi lo utilizza come affittuario con una quota variabile dal 10 al 30%.

TASSA

È il corrispettivo che un privato deve a un ente pubblico per la fornitura di un bene o di un servizio specifico (ad esempio, le tasse scolastiche). Si distingue, perciò, dall'imposta, che rappresenta un prelievo privo di corrispettivo, rivolto a finanziare esigenze pubbliche di carattere generale.

TIA

La Tariffa di Igiene Ambientale o TIA (oggi sostituita dalla TARES Tariffa Rifiuti e Servizi) è il sistema di finanziamento comunale della gestione dei rifiuti e della pulizia degli spazi comuni, e destinata a sostituire progressivamente la TARSU, la Tassa sui rifiuti solidi urbani. Come dice il nome, la tariffa, al contrario della tassa, aveva come obiettivo di far pagare agli utenti esattamente per quanto usufruiscono del servizio (nel modo più preciso possibile).

TRIBUTI

E' un'entrata che lo Stato percepisce dai cittadini allo scopo di far fronte alle spese necessarie per il funzionamento dei pubblici servizi. Il tributo si può definire come una obbligazione che nasce dalla legge, in virtù del potere d'imperio che lo Stato ha nei confronti dei cittadini.

TRIBUTI LOCALI

Insieme delle entrate tributarie degli enti pubblici territoriali (Regioni, Province, Comuni).

TRIBUTO

Indica genericamente un qualunque prelievo riscosso in forma coattiva (tasse, imposte, canone Rai eccetera).

TRISE

La Trise e la nuova tassa/il tributo sui servizi comunali che sostituirà la Tares e Imu che entrerà in vigore dal 1 gennaio 2014. La Trise si articolerà in due parti, denominate rispettivamente Tari e Tasi:
La Tari servirà a gestire i rifiuti urbani; La Tasi riguarderà invece i “servizi indivisibili” di ogni comune, avrà un’aliquota di pase pari all’1 per mille.

TUC

Per il momento è solo una proposta del relatore Pdl alla legge di Stabilità. Vorrebbe sostituire la Trise (per quanto riguarda rifiuti e servizi indivisibili) ma anche la «componente immobiliare l'Irpef» che oggi si paga sulle case sfitte o su quelle affittate ma senza cedolare secca.

TUIR

E' il Testo unico delle imposte sui redditi, approvato con il Dpr n. 917/1986.

UNIEMENS

L’UNIEMENS è il nuovo adempimento che si pone come obiettivo l’unificazione dei flussi EMENS e DM10, raccogliendo, a livello individuale per ogni lavoratore, le informazioni retributive e contributive. Il nuovo adempimento, oltre a dare attuazione alla norma istitutiva della mensilizzazione (L.326/2003), rappresenta un’importante evoluzione del sistema in termini di semplificazione e di efficienza. Il nuovo flusso d’informazioni fornite a livello di singolo lavoratore, comporta l’affiancamento ai dati retributivi, già individuali (EMENS), dei dati contributivi che con il DM10 erano forniti a livello aziendale ed ora risultano disaggregati e imputati al singolo lavoratore.

VISTO DI CONFORMITA'

Il visto di conformità è l'attestazione da parte del Caf o professionisti abilitati, che i dati esposti nella dichiarazione Mod. 730 sono conformi ai documenti esibiti dai contribuenti e che sono correttamente indicati. Tra i documenti conformi rientrano gli oneri deducibili, le detrazioni d'imposta e le ritenute spettanti, nonché gli importi dovuti a titolo di saldo o di acconto ovvero i rimborsi spettanti. Il visto di conformità fa scattare un controllo diversificato da parte dell'Amministrazione Finanziaria, rispetto a quello utilizzato per la selezione delle dichiarazioni elaborate direttamente dal sostituto d'imposta per le quali non è stato rilasciato il visto di conformità. In caso di controllo e di richiesta di documenti e chiarimenti al contribuente, sarà informato contestualmente anche il responsabile dell'assistenza fiscale che ha rilasciato il visto di conformità.

WELFARE

Lo stato sociale è una caratteristica dei moderni stati di diritto che si fonda sul principio di uguaglianza. Da esso deriva la finalità di ridurre le disuguaglianze sociali. In senso ampio, per Stato sociale si indica anche il sistema normativo con il quale lo Stato traduce in atti concreti tale finalità; in questa accezione si parla di welfare state. Con esso ci si propone di fornire e garantire diritti e servizi sociali, ad esempio: Assistenza sanitaria; Pubblica istruzione; Indennità di disoccupazione, sussidi familiari, in caso di accertato stato di povertà o bisogno; Previdenza sociale (assistenza d'invalidità e di vecchiaia); Accesso alle risorse culturali (biblioteche, musei, tempo libero); Difesa dell'ambiente naturale: Questi servizi gravano sui conti pubblici attraverso la cosiddetta spesa sociale in quanto richiedono ingenti risorse finanziarie, le quali provengono in buona parte dal prelievo fiscale che ha, nei Paesi democratici, un sistema di tassazione progressivo in cui l'imposta cresce più che proporzionalmente al crescere del reddito.

0-9 All A B C D E F I L M N O P R S T U V W
Glossary 2.8 uses technologies including PHP and SQL

Mod. 730

Assistenza per l'elaborazione del modello Glossary Link 730 e trasmissione all'Agenzia delle Entrate

Mod. Unico

Assistenza per l'elaborazione del modello UNICO e trasmissione all'Agenzia delle Entrate

Mod. ISEE

 
Assistenza per l'elaborazione del nuovo modello di dichiarazione Glossary Link ISEE

Mod. ICEF

Assistenza per l'elaborazione del modello Glossary Link ICEF

CU 2017

Servizio GRATUITO di stampa del mod. Glossary Link CU per i pensionati, disoccupati...