Presenta il modello Glossary Link RED ed evita la sospensione delle tue prestazioni assistenziali.

L'INPS in questi giorni sta sollecitando i titolari di pensione che non hanno inviato il modello RED con i dati relativi ai redditi 2015 (risultanti dalla campagna RED 2016) a rispettare le scadenze per i trattamenti, così da evitare la sospensione delle prestazioni previdenziali e assistenziali integrative legate al Glossary Link reddito. In caso di mancata comunicazione all'INPS entro il 28 marzo 2018 verrà resa operativa la sospensione nel corso del 2018.

Si ricorda che l'INPS non invia più la lettera con la richiesta di presentazione del modello RED, ma è il pensionato che deve verificare tramite Glossary Link CAF l'eventuale richiesta.

Ricordiamo che il RED è una dichiarazione, prevista dalla legge, che deve essere presentata dai pensionati che usufruiscono di alcune prestazioni il cui diritto e misura è collegato alla situazione reddituale del cittadino. Per garantire la correttezza delle prestazioni erogate viene effettuata una verifica annuale che, attraverso l'indicazione dei redditi posseduti, serve a determinare il diritto del pensionato ad usufruire di queste prestazioni e il loro importo.

Il RED si presenta gratuitamente attraverso il CAF, il quale non solo trasmette all'INPS i dati delle dichiarazioni rese dai pensionati, ma soprattutto aiuta questi ultimi nella compilazione dei modelli.

I documenti necessari per l'esatta compilazione del RED sono:
• il Glossary Link CUD rilasciato dal datore di lavoro se sono stati erogati arretrati di lavoro dipendente o trattamenti di fine rapporto (liquidazione, buonuscita);
• arretrati di lavoro dipendente o trattamenti di fine rapporto (liquidazione, buonuscita);
• la documentazione relativa a interessi bancari, postali, di BOT, CCT o altri titoli di Stato;
• la documentazione di eventuali redditi esenti (pensioni di invalidità civile, di guerra, redditi esteri, ecc.);
• la documentazione relativa ai redditi prodotti all'estero;
• la documentazione relativa a terreni e fabbricati.
La stessa documentazione deve essere presentata, in alcuni casi, per il coniuge e per gli altri familiari.

Il modello RED è gratuito fissa un appuntamento! Contattaci.

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in News
Martedì, 28 Febbraio 2012 10:19

Modelli INPS - ICRIC/ICLAV/ACCAS

I soggetti che sono interessati alla presentazione della dichiarazione di responsabilità sono i titolari di prestazioni assistenziali per le quali il diritto è legato a determinate condizioni.
I soggetti interessati dovranno ogni anno, dichiarare all'Istituto la sussistenza delle condizioni stesse. 

Forniamo assistenza per la compilazione dei modelli:

MODELLO

 

SOGGETTI

   

DEVONO DICHIARARE

ICRIC  

Invalidi civili titolari di indennità di accompagnamento

    Nei casi di titolarità di prestazione INV CIV di fascia 33, 38, 41, 42, 44, 45, 47, 49, 50 deve essere resa all'Istituto una dichiarazione di responsabilità relativa all'eventuale ricovero a titolo gratuito.
           
ICRIC  

Invalidi civili titolari di indennità di frequenza

   

Nei casi di titolarità di prestazione INV CIV di fascia 47, 49, 50, 97 deve essere resa all'Istituto una dichiarazione di responsabilità relativa alla frequenza scolastica, alla eventuale frequenza di centri formazione-addestramento professionale, alla frequenza di centri ambulatoriali da parte del titolare.

           
ICLAV  

I titolari di assegno mensile in qualità di invalidi civili parziali

    Nei casi di titolarità di prestazione INV CIV di fascia 34, 35, 36, 40, 45, 48, deve essere resa una dichiarazione di responsabilità relativa allo svolgimento o meno di attività lavorativa.
           
ACCAS/PS  

I titolari di pensione sociale/assegno sociale

    Nei casi di titolarità di prestazione di pensione sociale e assegno sociale deve essere resa una dichiarazione di responsabilità relativa alla permanenza del requisito della residenza stabile e continuativa in Italia. Inoltre, i titolari di Assegno Sociale devono rendere una dichiarazione di responsabilità relativa all’eventuale ricovero a titolo gratuito.

Fissa un appuntamento per ricevere assistenza!
La compilazione delle dichiarazioni di responsabilità è gratuita! Contattaci

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in Servizi CAF
Lunedì, 25 Maggio 2015 04:46

ITEA: Rimborso fino a 900 euro

Glossary Link Detrazione fiscale per il conduttore di alloggi sociali (art. 7, legge 23 maggio 2014 n.80).
 

Hai un contratto di locazione con ITEA (Istituto Trentino per l’Edilizia Abitativa)?

Potresti avere un rimborso fino a 900 euro con il 730-2015.

Rivolgiti a noi e verificheremo l’eventuale Glossary Link rimborso spettante.

Chiamaci subito, specificando di essere Glossary Link locatario ITEA.

Noi ci prendiamo cura di te
 
Da quest'anno si riceve su appuntamento con orario:
Lunedì-Venerdì: 8.30-12.30 / 14.00-18.00
telefonare allo 0461.231060 per fissare il tuo appuntamento!

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in News
Giovedì, 05 Giugno 2014 14:17

Modello 730-2014 arriva la proroga

È ufficiale il differimento del termine di scadenza per la presentazione del modello Glossary Link 730/2014, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di ieri, il decreto 3 giugno 2014 del presidente del Consiglio dei Ministri.
 
Chi presenta il modello 730-2014 per dichiarare i redditi 2013, avrà tempo fino al prossimo 16 giugno 2014 se lo presenta ad un Glossary Link CAF o a un professionista.
 
Inoltre viene stabilito che:
• la consegna al Glossary Link contribuente del Mod. 730 e del Mod. 730-3 da parte del CAF/professionista slitta dal 17 giugno al 24 giugno;
• i termini per la trasmissione telematica all'Agenzia delle Entrate del Mod. 730 e del relativo risultato contabile (Mod. 730-4) da parte dei CAF e professionisti abilitati sono posticipati all'8 luglio 2014, anziché al 1° luglio 2014. 

Scarica e stampa i documenti necessari per il modello 730/2014!
Logo Scarica il documento in PDF

Per maggiori informazioni o per fissare un appuntamento, contattaci.

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in News
Giovedì, 03 Aprile 2014 12:09

COMPILAZIONE MOD. 730-2014!

COMPILAZIONE DEL MODELLO 730-2014!
730/2014
Sono aperti gli uffici per la compilazione ed elaborazione del modello 730-2014.
Come sempre riceviamo senza appuntamento con orario:
Lunedì-Giovedì: 8.30-12.30 / 14.00-18.00
Venerdì: su appuntamento.
 
Per tutti gli altri servizi fiscali, contattaci per un appuntamento!
Compilazione: UNICO-2014, Rilascio Modello Glossary Link CUD, Mod. Glossary Link ISEE, Mod. Glossary Link ICEF, Mod. Glossary Link RED .
Via Fratelli Perini, 181 38122 TRENTO
tel. 0461.231060 fax. 0461.269016

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in News
Martedì, 28 Febbraio 2012 10:18

Modelli RED INPS/INPDAP / i-POST / ENPALS

Il modello Glossary Link RED è una dichiarazione reddituale che i pensionati interessati devono obbligatoriamente presentare agli enti pensionistici.

Il modello RED viene inviato a tutti i soggetti interessati ad una prestazione collegata al Glossary Link reddito di età inferiore a 76 anni ed ai soggetti ultra settantacinquenni che nell'ultima dichiarazione reddituale hanno dichiarato di aver prodotto almeno un reddito.

Quando si deve presentare la dichiarazione dei redditi all’Inps
 Soggetto che non ha presentato la dichiarazione dei redditi, ma possiede redditi rilevanti alla fine della prestazione collegata (come ad esempio titolari di reddito da pensione e da Glossary Link abitazione principale);
 Soggetto che presenta la dichiarazione dei redditi al Fisco, il cui coniuge o altro familiare rilevante ha zero redditi;
 Soggetto che deve elaborare un modello 503 AUT; in questo caso devono essere acquisiti obbligatoriamente solo i redditi A3 e A4 del titolare (indicando i relativi periodi) senza indicare le altre tipologie di reddito possedute. Dovrà essere indicato il reddito da lavoro autonomo conseguito nel 2016 e quello presuntivo per il 2017. Qualora l’importo fosse a zero, dovrà comunque essere compilato il rigo A3 e/o A4 indicando i dettagli del relativo periodo.

 Soggetto che pur presentato la dichiarazione dei redditi al Fisco, non dichiara in tutto o in parte i propri redditi e/o possiede redditi esenti/esclusi dalla dichiarazione fiscale, come da seguente schema:

- A2 – Reddito derivante da lavoro dipendente prestato all’estero quando tale reddito in toto (occupati nella Città del Vaticano) o in parte (frontalieri) non deve essere indicato nella dichiarazione dei redditi in Italia;
- A3 – Redditi di lavoro autonomo, anche se presenti nella dichiarazione dei redditi
- A4 – Prestazioni coordinate e continuative a progetto, anche se presenti nella dichiarazione dei redditi
- C1 – Redditi da capitali: interessi bancari, postali, dei BOT, dei CCT e altri titoli di stato, proventi di quote di investimento ecc..
- D1 - Prestazioni assistenziali.
- F4 – Altri redditi non assoggettabili all’IRPEF quali ad esempio: Quota esente (massimo 3.098,74) dei redditi per lavori socialmente utili in regime agevolato; Importi percepiti per prestazioni occasionali di tipo accessorio (voucher);
- G2 – Quote di pensione trattenute dal datore di lavoro
- H da rigo 1 a 5 – Pensioni estere
- E da rigo 1 a 3 - Arretrati e trattamenti di fine rapporto
- I - Previdenza complementare: trattamento di previdenza complementare a cui viene attribuita la Glossary Link detrazione da lavoro dipendente (presente nel casellario come reddito da pensione) (NOVITA' 2017)

Tale dichiarazione permette all’INPS o altro ente previdenziale ( Glossary Link INPDAP, Glossary Link ENPALS, i-POST) di verificare se esistono i presupposti per corrispondere ai contribuenti le pensioni agevolate vincolate al reddito.

Pensioni agevolate

Alcune prestazioni sono infatti corrisposte in un importo che varia in relazione all’ammontare dei redditi posseduti dal pensionato e, in alcuni casi, dal coniuge e dai figli.
Le prestazioni legate ai redditi sono, per esempio:

  • le integrazioni al trattamento minimo;
  • le maggiorazioni sociali sulle pensioni;
  • gli assegni di invalidità;
  • i trattamenti di famiglia;
  • le pensioni sociali;
  • gli assegni sociali;
  • le prestazioni per invalidità civile.

Per non corrispondere pensioni in misura diversa da quanto realmente dovuto, gli enti devono disporre di dati aggiornati e verificati, in particolare di quelli reddituali cui sono legate le sopracitate prestazioni.

Documenti occorrenti:

•    Lettera “Richiesta RED” inviata dall'ente pensionistico, nella quale sono indicati gli anni per i quali deve essere presentata la dichiarazione e se deve essere indicato il reddito del coniuge e di altri familiari (in mancanza di tale lettera è possibile recarsi all'INPS oppure effettuare questa verifica presso i nostri uffici);
•    Documento di identità, Glossary Link codice fiscale, tessera sanitaria propria e dei familiari;
•    Modello Glossary Link 730 o Modello REDDITI/UNICO con riportante la data di presentazione dello stesso;
•    Redditi di lavoro dipendente prestato in Italia o all'estero, redditi di lavoro autonomo e redditi diversi;
•    Redditi di pensione estera;
•    Redditi derivanti dal possesso di terreni e fabbricati (visure catastali);
•    Redditi di capitale, interessi bancari/postali, di BOT e CCT, di titoli di Stato;
•    Redditi derivanti da prestazioni assistenziali in denaro;
•    Arretrati di lavoro, TFR, liquidazione, buonuscita;
•    Redditi non assoggettabili all'IRPEF;
•    Attestazione relativa alle quote di pensione trattenute dal datore di lavoro per coloro che percepiscono redditi di lavoro e redditi di pensione di invalidità;
•    Certificazioni per rendite vitalizie o a tempo determinato;
•    Certificazioni per redditi di partecipazione;
•    Assegno di mantenimento al coniuge.

La stessa documentazione deve essere presentata per il coniuge e per gli altri familiari se vengono richiesti anche i redditi di tali soggetti.

Il modello RED è gratuito fissa un appuntamento! Contattaci.

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in Servizi CAF
Martedì, 28 Febbraio 2012 10:20

Modelli detrazioni fiscali - DETRA

Non sempre è semplice stabilire chi dei nostri familiari è a carico o meno. Per questo abbiamo deciso di offrirvi una consulenza nella compilazione dei moduli detrazioni da presentare al datore di lavoro o ente pensionistico nell’attribuzione delle detrazioni familiari a carico durante la compilazione dei modelli Glossary Link 730 e Unico affinché non si cada in errori fiscali riscontrati dall’Agenzia delle Entrate tramite l’incrocio dei dati, che portano al recupero delle somme indebitamente detratte con l’aggiunta di sanzioni e interessi.

Ricordiamo che:

  • i familiari a carico possono essere il coniuge non legalmente ed effettivamente separato; i figli, compresi quelli naturali riconosciuti, gli adottivi, gli affidati e affiliati; altri familiari (genitori, generi, nuore, suoceri, fratelli e sorelle);
  • i familiari a carico non devono avere un Glossary Link reddito superiore ai 2.840,51 euro al lordo degli Glossary Link oneri deducibili (sono esclusi le pensioni, gli assegni le indennità di accompagnamento e assegni erogati ai ciechi civili, ai sordomuti e agli invalidi civili;le pensioni sociali;le rendite Glossary Link Inail, i compensi per un importo complessivamente non superiore a euro 7.500,00 derivanti da attività sportive dilettantistiche);
  • nel caso dei figli la percentuale deve essere ripartita al 50% tra i due genitori lavoranti oppure al 100% al genitore con il reddito maggiore;
  • le detrazioni spettanti in proporzione al reddito sono: per il coniuge 800 (in diminuzione fino a 80.000 euro di reddito annuo); per i figli minori di 3 anni 900 euro (in diminuzione fino a 95.000); per i figli maggiori di 3 anni 800(in diminuzione fino a 95.000); per tutti gli altri familiari spettano 750 euro (in diminuzione fino a 80.000 di reddito).Alle le famiglie numerose che hanno più di 3 figli, spetta un ulteriore Glossary Link detrazione di 200 euro per ogni figlio (compresi i primi 3).Alle famiglie che hanno un figlio portatore di handicap spetta un ulteriore detrazione di 220 euro.


Nel caso in cui ci si accorga che sono state ricevute tali detrazioni ma non si aveva diritto oppure che non sono state richieste ma si aveva diritto si può sempre rimborsarle o richiederle, semplicemente con la dichiarazione mod. 730 o Unico relativo ai redditi dell’anno di riferimento.

Il modello delle DETRAZIONI è gratuito fissa un appuntamento! Contattaci.

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in Servizi CAF
Mercoledì, 21 Marzo 2012 15:48

Cedolini Colf e Badanti

Forniamo assistenza e consulenza alle famiglie che hanno la necessità di assumere colf, badanti, babysitter, collaboratrici domestiche, con una gestione professionale dell'iter burocratico del rapporto di lavoro.

Il servizio comprende:

  • stipula del contratto a norma del Glossary Link CCNL del Lavoro domestico;
  • Comunicazione e trasmissione del MOD. COLD-ASS di assunzione (da inoltrare entro le 24 ore prima dell'inizio del rapporto);
  • Comunicazione e trasmissione del MOD. COLD-VAR relativo alle comunicazioni di variazione proroga e cessazione (da effettuare entro i 5 giorni dall'evento con ulteriore comunicazione, se convivente, agli uffici comunali o alla questura se extracomunitario);
  • la gestione del rapporto di lavoro attraverso l’elaborazione dei prospetti paga mensili, calcolo della tredicesima, elaborazione del modello Glossary Link CUD, compilazione dei bollettini Glossary Link INPS per il versamento dei Glossary Link contributi previdenziali;
  • la gestione ed elaborazione dei conteggi di ferie, malattia, maternità, infortunio e TFR, il calcolo del TFR e della liquidazione;
  • l’assistenza per la documentazione necessaria a beneficiare delle agevolazioni fiscali previste per il datore di lavoro;
  • l’assistenza per la regolarizzazione del rapporto di lavoro per i cittadini extracomunitari.


I documenti necessari sono:
Per il datore di lavoro: Glossary Link codice fiscale, documento d'identità e permesso di soggiorno valido per i cittadini extracomunitari, eventuali dati relativi alla residenza. Inoltre, tipologia di contratto se per colf o badante, data di assunzione e se a termine di cessazione, orario e giornate di lavoro stabilite, giorno di riposo, ferie, vitto, alloggio, convivenza e rapporti di parentela, lavoro notturno se prestato dalle 22 alle 06.

Per il lavoratore: codice fiscale, documento d'identità e permesso di soggiorno valido per i cittadini extracomunitari, eventuale nulla osta al lavoro rilasciato dallo Sportello Unico per l’Immigrazione.

Per maggiori informazioni: Contattaci.

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in Servizi CAF
Mercoledì, 11 Marzo 2015 21:02

Modello 730-2015 precompilato

Dal 15 aprile 2015, in via sperimentale, l'Agenzia delle Entrate metterà a disposizione dei titolari di redditi di lavoro dipendente e assimilati, il modello Glossary Link 730 precompilato.

Tale modello non verrà spedito a casa del Glossary Link contribuente, ma verrà messo a disposizione in un’apposita sezione del sito internet dell’Agenzia delle Entrate.
Per accedere a questa sezione sarà necessario munirsi di un Glossary Link codice Pin.

Il Modello 730 precompilato dall'Agenzia delle Entrate non conterrà tutti i dati e tutte le spese che consentono di recuperare l’eventuale credito d’imposta spettante e nella maggior parte dei casi andrà modificato e integrato.

Il modello precompilato potrà essere quindi accettato senza modificare i dati inseriti dall'Agenzia delle Entrate e in questo caso il contribuente non sarà sottoposto ad alcun controllo fiscale da parte dello Stato.
Se invece decide di integrare autonomamente le spese sostenute per godere delle detrazioni fiscali, il modello sarà suscettibile di verifica.

Se scegli di rivolgerti al Glossary Link CAF per presentare la tua dichiarazione, un nostro operatore ti assisterà per la presentazione della dichiarazione: verificherà che le informazioni del precompilato siano corrette, ti indicherà tutte le possibili agevolazioni alle quali hai diritto, verificherà la documentazione e invierà per te il modello, fornendoti tutte le informazioni e rispondendo ai tuoi dubbi.

Sarà dunque il Caf a dover apporre il visto di conformità sui dati inseriti, e conseguentemente i controlli dell’Agenzia delle Entrate non si rivolgeranno più al contribuente, ma all'intermediario stesso, responsabile di quanto dichiarato. Anche eventuali richieste di pagamento derivanti dal controllo documentale saranno inviate al Caf, il quale sarà tenuto al pagamento di una somma corrispondente all'imposta, alle sanzioni e agli interessi nella misura attualmente prevista per i contribuenti, salvo che il visto infedele sia stato indotto dalla condotta dolosa del contribuente stesso.

Prenota il tuo appuntamento per la dichiarazione dei redditi, telefonaci allo 0461.231060.

Per compilare il modello 730 insieme a noi dovrai consegnare il modulo di DELEGA compilato e copia di un documento di identità.

 

Scarica e stampa i documenti necessari per il modello 730/2015
Logo Scarica il documento in PDF
Per maggiori informazioni o per fissare un appuntamento, contattaci.

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in News
Giovedì, 30 Maggio 2013 17:19

Modello 730-2013 arriva la proroga

Chi presenta il modello 730-2013 per dichiarare i redditi 2012, avrà tempo fino al prossimo 10 giugno 2013 se lo presenta ad un Glossary Link CAF o a un professionista.
 
Inoltre viene stabilito che:
• la consegna al Glossary Link contribuente del Mod. Glossary Link 730 e del Mod. 730-3 da parte del CAF/professionista slitta dal 17 giugno al 24 giugno;
• i termini per la trasmissione telematica all'Agenzia delle Entrate del Mod. 730 e del relativo risultato contabile (Mod. 730-4) da parte dei CAF e professionisti abilitati sono posticipati all'8 luglio 2013, anziché al 1° luglio 2013.
 
Lo ha ufficializzato il ministero dell'Economia in una nota. Il nuovo calendario è stato fissato da un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri firmato il 29 maggio 2013, in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.
 
Scarica e stampa i documenti necessari per il modello 730/2013!
Logo Scarica il documento in PDF

Per maggiori informazioni o per fissare un appuntamento, contattaci.

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in News
Pagina 1 di 5

Mod. 730

Assistenza per l'elaborazione del modello Glossary Link 730 e trasmissione all'Agenzia delle Entrate

Mod. Unico

Assistenza per l'elaborazione del modello UNICO e trasmissione all'Agenzia delle Entrate

Mod. ISEE

Assistenza per l'elaborazione del nuovo modello di dichiarazione Glossary Link ISEE

Mod. ICEF

Assistenza per l'elaborazione del modello Glossary Link ICEF

CU 2019

 
Servizio di stampa del mod. Glossary Link CU per i pensionati, disoccupati...